Auto: boom elettriche, immatricolazioni +109% in 8 mesi

Cornelia Mascio
Settembre 21, 2019

Si amplia la platea dei beneficiari di incentivi per l'acquisto di auto elettriche.

Anche se si è verificato un notevole incremento delle vendite nel periodo gennaio-agosto, le auto a zero emissioni rappresentano ancora una percentuale parecchio bassa del mercato totale (0,5%).

Nonostante il prezzo di acquisto più elevato rispetto ai modelli a gasolio o benzina, l'auto elettrica si ripaga in breve tempo e consente di risparmiare fino a 12.000 € nell'arco dei 10 anni.

L'acquisto di un'auto elettrica interessa prevalentemente i privati - che rappresentano il 41,0% degli acquisti - e il noleggio a lungo termine (30,7% del totale). OSPITE di un convegno sulla mobilità sostenibile e sulle buone prassi tra Comuni promosso dalla Loggia e da Brescia Mobilità nell'ambito delle iniziative per la Settimana europea dedicata al tema, l'ex consigliere di Aib ha tracciato una panoramica della filiera dell'automotive bresciana (seconda in Italia dopo Torino con 250 aziende, 20 mila dipendenti e 7 miliardi di fatturato) e lombarda (quinta in Europa) per sottolineare la necessità di coniugare l'auspicabile e inevitabile svolta ecologica, la tutela del patrimonio di conoscenze acquisite e la crescita economica e sociale. Per un plus dell 13,2% rispetto alla media. La fascia d'età più rappresentativa è quella 46-55 anni (32,8%). I 3/4 degli acquisti di autovetture elettriche si concentrano nel Nord del Paese, mentre la città di Roma rimane al primo posto per numero di immatricolazioni, pur riducendo la sua quota a meno della metà rispetto al 2018.

Interessante anche la categoria di auto che viene permutata: il 45% dei veicoli permutati per acquistare auto elettriche ha alimentazione diesel, il 35% a benzina. Da notare quest'ultimo dato dovuto alle case automobilistiche che applicano delle politiche commerciali vantaggiose per i già possessori di un veicolo full electric.

In conclusione, lo studio di UNRAE rivela che nel periodo gennaio-maggio sono stati fatti 422 passaggi di proprietà senza contare le minivolture dei concessionari.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE