++ Uomo decapitato vicino Parigi, indaga antiterrorismo ++

Remigio Civitarese
Ottobre 17, 2020

Un professore è stato decapitato nei pressi di una scuola di Conflans-Sainte-Honorine, vicino a Parigi, intorno alle 17 di oggi.

L'aggressore è stato ucciso dopo un inseguimento con dieci colpi di pistola dalla polizia a Conflans-Sainte Honorine.

La Procura nazionale antiterrorismo ha annunciato l'apertura di un'indagine per "omicidio in relazione con un'azione terroristica" e "associazione a delinquere terrorista criminale". L'assassino, che pare abbia gridato Allah Akbar prima di uccide il prof, era stato bloccato dalla polizia con il coltello in mano mentre cercava di fuggire in direzione della vicina città di Eragny (Val-d'Oise) e, all'intimazione di posare l'arma, aveva aggredito gli agenti. Il killer sarebbe un 18enne nato a Mosca. Il giovane avrebbe avuto anche un giubbetto esplosivo. Nei giorni scorsi avrebbe mostrato in classe agli studenti le caricature di Maometto, probabilmente durante un corso sulla libertà d'espressione, scrive Le Monde. Alla richiesta di riporre l'arma ha reagito minacciando gli agenti i quali lo hanno colpito con diversi colpi di arma da fuoco e ucciso. Lo si apprende da fonti dell'inchiesta. Il ministro degli Interni francese Gerald Darmanin ha affermato di essere in collegamento diretto con il presidente Emmanuel Macron, il primo ministro Jean Castex e con l'unità di crisi a Parigi per seguire in tempo reale l'evolversi della situazione.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE