Coronavirus, Emilia Romagna: 544 nuovi positivi, un decesso

Modesto Morganelli
Ottobre 19, 2020

Sono oltre 9mila i tamponi effettuati. Dove, su 63 nuovi positivi, 29 sono riconducibili a focolai familiari, uno all'ambito scolastico e tre sarebbero stati importati dall'estero (Thailandia, Marocco, Belgio).

In Emilia Romagna 544 i nuovi positivi, di cui 252 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing.

Sui 220 asintomatici, 108 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 58 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 3 per screening sierologici, 2 con i test pre-ricovero. Per 18 casi è in corso la verifica sul motivo del tampone. Dopo Bologna, la seconda provincia con il maggior numero di casi giornalieri è quella di Modena. A Imola 40, Forlì 32 e a Cesena 28.

In provincia di Modena sono 63 i nuovi positivi, di cui 33 asintomatici. Infine, una persona è risultata positiva al test eseguito in ricovero. Dei 115 casi complessivi, 97 sono classificati come sporadici e 18 riconducibili a focolai individuati.

A Bologna sono 69 i nuovi casi. I dimessi e guariti sono +1.908 e gli attualmente positivi +8.046. 9 per test effettuati in laboratori privati; 1 in una Cra, 3 per screening a dipendenti; 8 effettuati dalle Unità territoriali Usca per presenza di sintomi e 15, sempre per presenza di sintomi, dall'Igiene pubblica; 2 per accesso al Pronto soccorso, 4 in ambito scolastico, 1 per screening agli operatori sanitari. In 4 casi si tratta di pazienti sporadici individuati perché avevano manifestato sintomi, di cui 1 di rientro dall'estero (Francia); 5 sono stati rintracciati in quanto contatti con caso certo - di cui 4 famigliari - e 2 pazienti sono stati individuati con il test pre ricovero.

A Rimini e provincia si registrano 34 nuovi casi, di cui 9 asintomatici. Nel dettaglio: 23 sono pazienti sporadici individuati per sintomatologia; 27 sono contatti con casi certi, la maggior parte dei quali famigliari e già in isolamento al momento della diagnosi; 2 individuati con il test pre-ricovero per altra patologia, a cui si aggiungono 3 casi riferiti a persone rientrate dall'estero (Albania, Romania e Ucraina).

A Forlì si registrano 34 casi, di cui 22 sintomatici. Nel dettaglio: 22 sono riconducibili a contatti di casi noti, legati a diversi focolai; 2 individuati con test pre-ricovero 9 sono risultati positivi dallo screening effettuato in ambito lavorativo e scolastico; infine, 25 sono casi sporadici per i quali è in corso la ricerca epidemiologica.

Sono 11 i nuovi casi accertati a Cesena, 4 dei quali asintomatici. Altri 2 casi sono stati rilevati attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione.

Dei 58 nuovi casi a Parma e provincia - di cui 38 asintomatici - 10 sono stati rilevati nell'ambito dell'attività di contact tracing, 16 a seguito dell'insorgenza di sintomi; 31 a seguito di screening su determinate categorie (di cui 25 in ambito scolastico).

A Ravenna si sono registrati 16 nuovi casi, di cui 9 asintomatici.

Il test non sostituisce il tampone e si effettua analizzando una goccia di sangue prelevata dalla punta di un dito.

Sono settantasette le farmacie parmensi che da lunedì effettueranno i test sierologici rapidi (esito in 15 minuti) per gli alunni di tutte le scuole di ogni ordine e grado, genitori, familiari conviventi e studenti universitari.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 6.673 (324 in più di quelli registrati ieri).

Purtroppo, si registra 1 nuovo decesso: si tratta di una donna di 95 anni, in provincia di Piacenza.

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 6.522 (+158 rispetto a ieri), oltre il 95% dei casi attivi.

Dei 634 posti totali, 301 sono quelli di terapia intensiva già dedicati ai pazienti Covid: 129 pronti e in parte utilizzati, ulteriori 128 allestiti e liberi in caso di necessità, a cui se ne aggiungeranno 30 da inaugurare nei prossimi giorni al Policlinico di Modena e 14 al Policlinico Sant'Orsola di Bologna, a completamento del Covid Intensive Care, l'hub regionale di terapia intensiva.

Sul territorio, le 67 persone ricoverate in terapia intensiva sono così distribuite: 8 a Piacenza (uno in meno di ieri), 5 a Parma (stabili rispetto a ieri), 2 a Reggio Emilia (stabili rispetto a ieri), 8 a Modena (+1 rispetto a ieri ), 30 a Bologna (2 in più di ieri); 1 a Imola (stabili rispetto a ieri), 2 a Ferrara (stabili rispetto a ieri); 2 a Ravenna (uno in meno di ieri), 2 a Forlì (stabili rispetto a ieri), 2 a Cesena (numero invariato rispetto a ieri) e 5 a Rimini (1 in più di ieri).

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE