Pedofilo violentato e ucciso in carcere, l'assassino: "Ecco perché l'ho fatto"

Remigio Civitarese
Ноября 20, 2020

Il procuratore Macdonald ha dichiarato che le mani e i piedi di Huckle erano legati mentre veniva strangolato, aggiungendo che Fitzgerald, dopo essere stato rimosso con la forza dalla cella, ha detto agli ufficiali: "Penso di averlo ucciso, è morto".

Emergono nuovi e inquietanti particolari in merito alla morte del pedofilo inglese Richard Huckle, ucciso il 13 ottobre del 2019 nella sua cella all'interno del carcere di Belmarsh, a sud di Londra. Huckle stava scontando 22 ergastoli. Ma prima, come riportato dal Daily Mirror, "per fargli provare quanto patito dai bambini", lo stuprò con un utensile da cucina.

Al centro del riquadro il detenuto Fitzgerald che ha ucciso Huckle
Al centro del riquadro il detenuto Fitzgerald che ha ucciso Huckle

Stando alle ricostruzioni l'omicida avrebbe pianificato e studiato attentamente il delitto, particolare che Fitzgerald invece continua a negare, sostenendo di aver perso il controllo durante l'aggressione. "Sono propenso a pensare che abbia fatto di peggio che stuprarli". Di professione fotografo freelance, era solito recarsi nei territori orientali, dove aveva modo di conoscere tanti bimbini in parrocchie, istituti scolastici e orfanotrofi col pretesto di immortalarli in alcuni dei suoi scatti. La stessa ha avanzato l'ipotesi che l'assassino avrebbe voluto anche "cucinare i pezzi del corpo" di Huckle.

Richard Huckle, classe 1986, di Ashford, era stato arrestato il 19 dicembre del 2014. Le manette sono scattate per lui alla chiusura di un'indagine della Task Force 'Argos' sullo sfruttamento e l'abuso di minori online. Al momento dell'arresto, il criminale portava con sé un computer contenente più di 20mila immagini di pedopornografia, di cui mille delle quali rappresentavano lo stesso Huckle intento a commettere abusi su minori. Le sue vittime accertate sono tutte malesi o cambogiane, ma le autorità ritengono che Huckley avesse agito anche nel Regno Unito. "A nessuno importava di quei bambini" ha sempre ripetuto.

Altre relazioni

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE

ULTIME NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE