Vaccino antinfluenzale Milano: la tendostruttura in Duomo

Modesto Morganelli
Novembre 21, 2020

"Per il Piemonte - precisa Icardi - vuol dire 16.500 dosi che da oggi sono in distribuzione alle farmacie, a disposizione del pubblico". Per quanto riguarda le forniture ai medici di medicina generale, oggi entrano in consegna altre 120 mila dosi. Ma data la penuria di vaccini sul mercato internazionale, potrebbe essere difficile trovare un'azienda presso cui comperare le dosi mancanti. Ringrazio i medici di famiglia che hanno accettato di vaccinare anche gli assistiti di altri medici non aderenti alla campagna e i tanti volontari che hanno risposto al nostro appello e ci aiuteranno a organizzare al meglio le giornate di vaccinazioni, come già sta accadendo in questi giorni.

Torino - La Regione risponde alle critiche e alle polemiche per i ritardi nella consegna dei vaccini antifluenzali e chiama in causa l'azienda Sanofi che a maggio si è aggiudicata l'appalto per la consegna di 1.320.000 dosi di vaccino contro l'influenza in Piemonte. Un fornitore che aveva vinto la gara bandita non ha consegnato 350.000 dosi richieste da Viale Aldo Moro, che come già avvenuto per le precedenti 1.200.000 avrebbero dovuto essere distribuite alla sanità pubblica, ai medici di medicina generale e alle farmacie.

La conferenza stampa è stata anche l'occasione per parlare del prossimo arrivo del vaccino anti-covid. I vaccini sono sempre stati prenotati per tempo dalle più grandi aziende del settore e si sono sempre trovati, sempre. Ad annunciarlo insieme al presidente, il sindaco di Casale, Federico Riboldi, e il casalese Marco Buoni, presidente di Area (Air Conditioning and Refigeration European Association), che stanno mettendo a punto, insieme a una task force di cui fa parte anche l'assessore regionale alle attività produttive, Andrea Tronzano, un progetto da presentare ad Arcuri per partecipare attivamente alla redazione del piano nazionale. "In particolare abbiamo già vaccinato 183mila persone".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE