Covid, Oms: "Terza ondata in Europa se governi non si organizzano"

Remigio Civitarese
Novembre 23, 2020

David Nabarro, inviato speciale dell'OMS per la lotta alla COVID-19, critica apertamente la strategia della Svizzera.

Nabarro si è così espresso in un'intervista pubblicata oggi, sabato, dalle testate del gruppo CH Media. Le misure finora adottate, alla luce di una "situazione estremamente grave", sono da lui reputate troppo blande. Il risultato è adesso sotto gli occhi di tutti.

L'Europa rischia una terza ondata di contagi da coronavirus all'inizio del 2021 se i governi non si organizzeranno per impedire quanto successo in autunno con la seconda ondata. "Bisogna attendere fino a quando i casi restano bassi".

Secondo Nabarro, la situazione nella Svizzera romanda è estremamente grave, con un numero molto elevato di casi e gli ospedali obbligati ad affrontare un vero e proprio sovraccarico. "Mi sorprende che (la questione, ndr.) non venga trattata come un'emergenza nazionale", dichiara l'esperto.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE