I Friedkin scelgono Pinto: "L'uomo giusto per vincere"

Paola Ditto
Novembre 23, 2020

Sotto la sua guida di Pinto, il Benfica vince oltre cinquanta titoli tra basket, futsal, pallavolo, pallamano e hockey a rotelle.

Quella stagione si chiude con la vittoria del campionato e una Coppa di Portogallo, ma quelli che Pinto sente davvero suoi sono le 2 Supercoppe di Portogallo successive e, soprattutto, il campionato 2018-19, quello della "reconquista".

Ma a convincere la famiglia Friedkin all'ingaggio di Pinto, che dovrebbe avere un triennale da circa 1,2 milioni a stagione, è anche la capacità di generare reddito, forse anche ai buoni rapporti che si dice abbia con Mendes. Pinto ha svolto un lavoro di scouting di grande livello per il club lusitano nel corso degli anni, contribuendo in maniera significativa a portare al Benfica tanti talenti. Tiago Pinto ha definito la Roma come una società in fase di rilancio, un rilancio che avverrà in una direzione diversa e del tutto nuova rispetto a quella intrapresa in passato, almeno sul piano strutturale: gli obiettivi saranno gli stessi degli ultimi anni, perché i numeri del bilancio non sono (purtroppo) cambiati e bisognerà continuare ad abbinare la volontà di aumentare la competitività con la necessità di farlo rimanendo all'interno di una serie di paletti economici. D'altronde, il suo mantra è facile: "Giovani e un mix di talenti locali e stranieri". "Tiago Pinto entrerà a far parte dell'AS Roma come General Manager, Football, il 1° gennaio 2021, riportando a Dan e Ryan Friedkin e supervisionando tutte le componenti sportive del Club" si legge sul sito giallorosso.

Partecipate al sondaggio e a voi, come di consueto, la parola!

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE