Emergenza Covid-19: le nuove regole in vigore fino al 15 gennaio

Paola Ditto
Gennaio 5, 2021

Il nuovo decreto varato dal Governo per contenere l'avanzata dell'epidemia è valido fino al 15 gennaio, cioè alla scadenza dell'ultimo Dpcm che a quel punto dovrà essere riformulato.

Dal 7 al 15 gennaio 2021 è vietato, nell'ambito del territorio nazionale, ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e salute. "È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma", si legge nella bozza.

Per il weekend del 9-10, tutta l'Italia sarà in fascia arancione con le stesse eccezioni, negli spostamenti tra i Comuni, previste per le feste natalizie.

Il decreto entrerà in vigore giovedì 7 gennaio, introducendo, tra l'altro, un Rt più rigido per la classificazione di rischio regionali.

Dopo le due giornate di zona rossa di oggi, martedì 5 e di domani, mercoledì 6 gennaio, giovedì 7 e venerdì 8 gennaio la Valle d'Aosta tornerà in zona gialla.

Il 7 e l'8 gennaio, lo ricordiamo, la zona gialla prevede la possibilità di spostamento all'interno della propria regione, apertura di negozi e centri commerciali, apertura di bar e ristoranti fino alle ore 18:00 e coprifuoco sempre dalle 22:00 alle 5:00. Le lezioni delle scuole superiori riprendono l'11 gennaio.

Ci si può spostare una sola volta al giorno verso una sola abitazione privata nella stessa regione.

- nei giorni 9 e 10 gennaio 2021, l'applicazione, su tutto il territorio nazionale, delle misure previste per la cosiddetta "zona arancione" (articolo 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020).

Con una possibile novità rispetto al dato Rt, quello relativo alla diffusione del contagio: se una Regione ha Rt superiore all'1 - in base alle modifiche ipotizzate - diventa arancione e se l'Rt supera si entra in fascia arancione, se è all'1,25 si entra in fascia rossa.

Il decreto prevede anche l'abbassamento della soglia dell'Rt che fa scattare il posizionamento nelle diverse fasce e che sarà in vigore da lunedì 11: con Rt a 1 si andrà in zona arancione e con l'Rt a 1,25 in zona rossa (Attualmente il valore stabilito per passare in zona arancione è 1,25, in zona rossa 1,50).

Le scuole secondarie di secondo grado potranno riprendere l'attività in presenza, per il 50% degli studenti, a partire dall'11 gennaio (in Campania, secondo un'ordinanza del Presidente della Regione, la ripartenza delle scuole secondarie di secondo grado sarà valutata dal 25 gennaio).

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE