Sospesa l'esecuzione di Lisa Montgomery

Remigio Civitarese
Gennaio 13, 2021

Negli Stati Uniti è stata bloccata l'esecuzione per iniezione letale di Lisa Montgomery, l'unica donna in un braccio della morte federale negli Stati Uniti. Lo comunica il Dipartimento di Giustizia Usa. La sua esecuzione era stata sospesa ieri per consentire una perizia psichiatrica sulla donna: una sospensione che aveva suscitato speranze in quanti nel mondo si oppongono alla pena di morte. Poi il via libera all'esecuzione, in ottemperanza a quyanto già deciso dalla Corte Siuprema.

Il team legale che l'ha difesa negli anni ha sempre sostenuto la sua infermità mentale e che fosse nata con danni celebrali, citando i ripetuti abusi subiti dai genitori da bambina e il suo mancato contatto con la realtà.

Montgomery, 52 anni, è stata condannata a morte per un crimine commesso nel 2004, quando dal Kansas andò a casa di Bobbie Jo Stinnett, in Missouri, fingendo di voler acquistare uno dei cuccioli di cane allevati dalla donna, incinta di otto mesi.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE