Alex Zanardi, la notizia a cui nessuno credeva: "Tornato a parlare"

Brunilde Fioravanti
Gennaio 14, 2021

Splendide notizie arrivano da Alex Zanardi.

Mentre in ospedale Alex prosegue la sua battaglia, l'inchiesta sull'incidente prosegue.

La neuropsicologa del San Raffaele di Milano ha raccontato al Corriere della Sera che Alex Zanardi ha iniziato a comunicare con la sua famiglia.

Fra di essi, la neuropsicologa che lo cura, Federica Alemanno, ha rilasciato una intensa intervista al corriere della sera dove ha parlato delle condizioni dell'atleta e dando un aggiornamento molto importante. Una buona notizia che si aggiunge a quelle già annunciate nel corso dell'ultimo mese quando, dopo il trasferimento in una clinica a Padova (per avvicinarlo a casa visto che le condizioni cliniche di Zanardi lo permettevano), ha cominciato a dare segni importanti come far capire di essere in grado di sentire e di muoversi, facendo -ok- col pollice.

Il periodo trascorso al fianco del quattro volte campione paralimpico è stato di grande insegnamento anche per la dottoressa appena 36enne, per la grande energia che le ha trasmesso. "È una tecnica molto particolare che si fa in pochissimi centri in Italia e ha come obiettivo quello di garantire al paziente la migliore qualità di vita possibile dopo un'inevitabile intervento chirurgico", accenna la dottoressa. Quindi spiega che il campione si è risvegliato grazie alla tecnica awake-surgery: "Si tratta della la chirurgia da svegli". Se per esempio siamo nell'area della memoria, ripropongo al paziente, che è sedato, ma non addormentato, la fotografia della moglie. Una volta in sala operatoria, prima di procedere all'asportazione del tumore, il neurochirurgo stimola la zona interessata per vederne la reazione.

Nel corso dell'intervento, spiega Alemanno, lei tiene costantemetne la mano ai suoi pazienti per tranquillizzarli ed evitar loro, ad esempio, attacchi di panico.

Alex Zanardi, a distanza di mesi dopo il terribile incidente dello scorso 19 giugno, è tornato a parlare.

Nell'impatto, l'ex pilota ha riportato un politrauma, il più grave quello maxillo-facciale che ha richiesto un delicatissimo intervento durato ore. In seguito, Zanardi è stato dimesso dall'ospedale e trasferito in una struttura di eccellenza a Costa Masnaga, Villa Beretta, salvo poi, "a fronte di intercorsa instabilità delle condizioni cliniche", essere trasferito nuovamente trasportato al San Raffaele di Milano.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE