Andrea Pennacchi in ospedale: "Sono attaccato a una macchina ma respiro"

Brunilde Fioravanti
Gennaio 15, 2021

Tramite un messaggio pubblicato su Twitter l'attore Andrea Pennacchi fa sapere di aver contratto il coronavirus e di essere stato ricoverato per le complicanze della malattia.

L'attore veneto sarebbe ricoverato a Padova, nella sua amata regione, e dalle parole del twitt non risulta difficile collegare la sua mancata autosufficienza respiratoria ai sintomi del Covid-19.

Un volto noto molto stimato dal pubblico, dalla grande ironia sempre pungente ed estremamente intelligente, "Il Pojana" ha postato una frase in dialetto padovano, annunciando la situazione che sta vivendo in questo periodo. Successivamente grazie al costante monitoraggio da pare dei medici, l'attore ha lentamente ripreso le forze e adesso è in fase di miglioramento. "So taca na machina ma respiro", "Sono attaccato a una macchina ma respiro". Tra i commenti di incoraggiamento ci sono quelli del direttore di La7, Andrea Salerno, della regista di Petra, Maria Sole Tognazzi e di Paola Cortellesi, che scrive: "Daje collega mio adorato!"

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE