Trump si salva: niente impeachment per l'assalto al Congresso

Brunilde Fioravanti
Febbraio 14, 2021

Alla fine 43 senatori hanno votato contro l'impeachment e 57 a favore, di cui 7 repubblicani: un numero insufficiente per condannare l'ex presidente per cui sarebbe servito una maggioranza di due-terzi. Il capo responsabile dell'impeachment ha avvertito che un'assoluzione, che dovrebbe verificarsi, potrebbe mettere l'America su una strada pericolosa.

Dal canto proprio la difesa di Trump ha paragonato l'assalto al Congresso dei fan del magnate newyorchese alle proteste di Black Lives Matter. "Quale America sarà? Questo è ora letteralmente nelle vostre mani".

La quinta ed ultima udienza si era aperta con una mossa a sorpresa dell'accusa, che aveva chiesto e ottenuto la possibilità di convocare testimoni, col sostegno di cinque senatori repubblicani. Reazione che, però, non è arrivata via Twitter, visto che il social ha bloccato a vita l'ex presidente, ma attraverso un comunicato stampa pubblicato dall'Ufficio dell'ex presidente, istituzione creata ad hoc dal tycoon per permettergli di mantenere le relazioni istituzionali. Alla richiesta di McCarthy di placare gli animi dei suoi sostenitori e fermare l'assalto al Campidoglio, Trump avrebbe risposto: "Martin, credo che quelle persone siano più arrabbiate di te per le elezioni". Le fonti vicine a Trump hanno spiegato che erano stati scoperti degli "infiltrati polmonari, che si verificano quando i polmoni sono infiammati e contengono sostanze come fluidi o batteri". Dopo un'interruzione di un'ora e mezza che ha tenuto tutti con il fiato sospeso, le parti si sono accordate di sostituire la deposizione della deputata Gop con l'acquisizione delle sue dichiarazioni e di rinunciare ad altre testimonianze.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE