Covid, Valle d'Aosta: futura zona bianca?

Cornelia Mascio
Febbraio 19, 2021

Con le varianti Covid, ormai da giorni diffuse anche in Italia, e i contagi che non accennano a calare, da domenica 21 quasi metà del Paese rischia di peggiorare. I numeri della Val d'Aosta contano 'solo' otto ricoverati in ospedale, di cui due in terapia intensiva. Ulteriore fattore di sicurezza: nella regione, secondo i dati della Fondazione Gimbe la campagna di vaccinazioni prosegue spedita; il 3,13% degli abitanti è già protetto dal contagio, una percentuale seconda in Italia solo alla provincia autonoma di Bolzano. Infatti, per la terza settimana consecutiva, la regione ha registrato meno di 50 nuovi casi di Coronavirus ogni 100 mila abitanti.

Covid, Valle d'Aosta possibile zona bianca: lo dicono i numeri.

La decisione definitiva - che tiene conto anche di altri parametri - sarà presa dal ministro della Salute, Roberto Speranza.

Inoltre con le condizioni previste da questa area di rischio, decadrebbe anche l'efficacia delle misure che bloccano lo sci fino al 5 marzo.

Scenario diverso sul confine opposto: nel Friuli Venezia Giulia, le indiscrezioni circolate su un possibile passaggio della regione in arancione hanno fatto scattare il vicepresidente Riccardo Riccardi. 95 Campania, 97 ER, 27 FVG, 123 Lazio, 22 Liguria, 167 Lombardia, 38 Marche, 1 Molise, 57 Bolzano, 20 Trento, 76 Piemonte, 58 Puglia, 6 Sardegna, 53 Sicilia, 61 Toscana, 32 Umbria, 1 Valle d' Aosta,. "È verosimile che alcune regioni tornino in zona arancione e qualcuna in zona rossa - ha dichiarato a Radio Cusano Campus il viceministro della Salute uscente, Pierpaolo Sileri -". Va mantenuto il blocco degli spostamenti tra regioni.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE