Meteo, domenica 21 febbraio tempo stabile e clima mite

Rodiano Bonacci
Febbraio 20, 2021

Sarà un weekend caldo sulla penisola italiana, con il meteo che sarà influenzato dall'arrivo dell'anticiclone africano. Sabato all'insegna della stabilità, con un bollettino meteo nazionale che si caratterizza per le soleggiate ampie al Sud e qualche piccolo rovescio al Nord ed al Centro. La buona notizia è quella dell'aumento costante delle temperature. Ancora qualche grado in più con l'inizio della prossima settimana e valori diurni sui 14/18°C al Nord, 17/20°C al Centro-Sud, lieve calo termico possibile invece sulle isole maggiori a causa di una possibile maggior nuvolosità, comunque entro le medie del periodo. Aria mite in afflusso dal Nord Africa all'interno della cupola anticiclonica saranno responsabili inoltre di un aumento delle temperature, destinate a portarsi su valori sempre più primaverili su molte aree, interrompendo bruscamente la stagione invernale. Ventoso per venti di Scirocco sui mari di ponente. Andiamo quindi a vedere come cambierà la situazione sui tre settori principali.

METEO SABATO. Cieli spesso nuvolosi su Pianura Padana, Liguria e Toscana, anche con qualche pioviggine o debole pioggia tra est Piemonte ed ovest Lombardia nella prima parte della giornata, nonché sul Genovese. Temperature previste in aumento giorno dopo giorno, seppur lieve, ma con valori che nel weekend raggiungeranno i 14/16°C su gran parte del Nord Italia, 16/18°C al Centro-Sud, 17/19°C sulle isole maggiori, ma con punte di 20/22°C sulla Sardegna nordoccidentale. Altrove invece avremo più sole su gran parte delle regioni. Le temperature rimarrano stabili, con massime che si aggireranno intorno ai 12 e 17 gradi.

Centro Italia e Sardegna: - Cielo prevelentemente sereno con addensamenti compatti nel primo mattino su Toscana, Umbria e Lazio in dissolvimento dal pomeriggio. Qualche addensamento si verificherà anche in giornata su Sicilia e Salento.

Temperature massime con poche variazioni, superiori alla norma.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE