Nuovo Dpcm, cinema e teatri riaprono in zona gialla: ecco quando

Rodiano Bonacci
Febbraio 26, 2021

Il ritorno in sala è ancora un sogno, ma c'è una flebile speranza. "Il confronto con il CTS e le integrazioni ai protocolli di sicurezza potranno consentire, in zona gialla, la riapertura di teatri e cinema dal 27 marzo, Giornata mondiale del teatro, e l'accesso ai musei su prenotazione anche nei week end", ha scritto il ministro dem in un post su Twitter. "Come è stata fatta un'eccezione per le librerie, inserite tra i primi servizi a riaprire per una evidente ragione culturale, spero si possa fare lo stesso ragionamento per i luoghi dello spettacolo", ha detto in un'intervista al Corriere, e continua: "Penso che cinema e teatri, con severe e adeguate misure, siano più sicuri di altri locali già aperti oggi", proponendo misure di sicurezza integrative per poter riaprire le sale al più presto. Il primo è che gli spettacoli saranno consentiti solo nelle aree della zona gialla.

Il Comitato tecnico scientifico sul coronavirus dovrà adesso pronunciarsi sul nuovo protocollo anti-Covid per cinema e teatri, presentato in vista del nuovo Dpcm.

Il Ministro Franceschini sta spingendo molto per la riapertura il prima possibile delle sale. Sembra scontato l'obbligo per il pubblico di indossare la mascherina. L'ultima visione dovrà essere prevista entro e non oltre l'ora dell'attuale coprifuoco, le 22. E poi capienza delle sale cinematografiche e teatrali ridotta di un terzo, per un massimo di 500 persone al chiuso (1.500 all'aperto), sanificazione degli ambienti al termine di ogni show o proiezione, biglietti nominativi da prenotare e pagare online per permettere il tracciamento dei contatti ed evitare code alle casse o al botteghino.

Il 27 marzo potrebbero riaprire i cinema, ma soltanto nelle regioni in zona gialla.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE