Omicidio Khashoggi, Bin Salman autorizzò blitz per catturarlo o ucciderlo

Cornelia Mascio
Febbraio 26, 2021

Lo afferma un rapporto dell'intelligence Usa diffuso dall'amministrazione Biden dopo averlo declassificato, secondo quanto riferito dai media americani. Nel documento, di cui già erano uscite alcune anticipazioni, si spiega come Mohammed bin Salman ritenesse Khashoggi una minaccia per il regno. Nel report desecretato gli 007 Usa elenca 21 persone ritenuta complici o responsabili per la morte del giornalista dissidente per conto del principe saudita. Lo scrittore, una delle maggiori voci dissidenti contro il regime saudita, è stato ucciso e fatto a pezzi lo scorso 2 ottobre 2018 all'interno del consolato dell'Arabia Saudita a Istanbul. Che, e ora c'è un rapporto dell'intelligence statunitense a confermarlo, è direttamente coinvolto nell'omicidio del giornalista Jamal Khashoggi.

Il principe saudita Mohamed bin Salman non sarà colpito da sanzioni Usa. Il Tesoro americano si appresta invece a varare sanzioni sul generale saudita Ahmed al-Asiri, ex vice responsabile dei servizi di intelligence di Riad, per l'assassinio Khashoggi. "La nostra intenzione è di ricalibrare le relazioni con il governo dell'Arabia Saudita a tutti i livelli", ha detto la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki. Tra le misure il ritiro o la restrizione dei visti.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE