Lombardia, da lunedì si torna in zona arancione

Cornelia Mascio
Febbraio 28, 2021

È ufficiale: la Lombardia passa in fascia arancione da lunedì 1 marzo. Prendiamo atto della decisione, ma è arrivato il momento che i tecnici e gli scienziati studino e poi ci dicano in modo chiaro e definito come superare questo stillicidio settimanale attraverso regole stabili e sicure. Con 46.725 tamponi effettuati sono infatti 4.557 i nuovi positivi e aumentano sia i ricoverati in terapia intensiva (+9, 416 in totale) che negli altri reparti (+10, 4.034). Hanno necessità di programmare e avere maggiori certezze.

Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. Oggi la "cabina di monitoraggio" deciderà i colori delle varie regioni e al Pirellone non ci saranno rimostranze contro il Governo nel caso, più che probabile, di un passaggio alla zona arancione. Gli spostamenti al di fuori dei confini comunali devono essere motivati da ragioni di lavoro, salute, prima necessità o per accompagnare i propri figli a scuola nei casi in cui è prevista l'attività didattica in presenza (servirà quindi l'autocertificazione). "Auspico quindi che si lavori su questo, trovando un equilibro tra la necessità di garantire da un lato la sicurezza sanitaria e, dall'altro, la tenuta del sistema economico". In area arancione, è consentito spostarsi all'interno del proprio Comune, tra le ore 5.00 e le 22.00, nel rispetto delle specifiche restrizioni introdotte per gli spostamenti verso le altre abitazioni private abitate. La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario, ma deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti. L'obbligo non è previsto per: bambini sotto i 6 anni di età; persone che, per la loro invalidità o patologia, non possono indossare la mascherina; operatori o persone che, per assistere una persona esente dall'obbligo, non possono a loro volta indossare la mascherina (per esempio: chi debba interloquire nella L.I.S. con persona non udente). La seconda casa deve essere disabitata e può recarvisi sono un nucleo di conviventi. Ma cosa si può fare nella regione con l'arrivo di nuove regole e misure restrittive in vigore per arginare la diffusione del coronavirus? Sarà consentita l'attività sportiva nel proprio Comune e all'aperto.

Rischio di ritorno in fascia arancione per la Lombardia, nel nuovo Dpcm.

Zona arancione, da domenica o da lunedì?

Secondo le indiscrezioni nel nuovo Dpcm resteranno le divisioni a fasce, così come è stato fino ad ora.

Ultima novità è la possibile riduzione dei componenti del Cts, il Comitato Tecnico Scientifico, e l'istituzione di un unico portavoce.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE