Agenti investiti vicino al Congresso, Capitol Hill in lockdown

Paola Ditto
Aprile 3, 2021

Il Congresso era chiuso per la pausa di Pasqua, ma sono subito scattate le misure di sicurezza per i pochi all'interno, inclusi alcuni giornalisti: ingressi sprangati, divieto di avvicinarsi alle finestre, squadre di agenti in mimetica nei corridoi. Dopo essere sceso dal veicolo, con un coltello in mano, l'uomo alla guida sarebbe stato al centro dello scontro a fuoco che gli ha dato la morte. Uno degli agenti rimasti feriti è stato portato in ospedale da un'auto della polizia, mentre l'altro è stato trasportato da personale medico di emergenza. Diversi però gli uomini dello staff presenti anche per la presenza nell'area del Capitol di un sito di vaccinazione anti COVID. Anche il presidente Joe Biden non si trova a Washington, avendo precedentemente lasciato la Casa Bianca per Camp David. L'incidente non sembra essere legato al terrorismo. Secondo una prima ricostruzione, l'auto si sarebbe schiantata contro una delle barriere di cui è dotata l'area di protezione di Capitol Hill.

Il Campidoglio è stato messo in lockdown mentre una squadra della Guardia nazionale con la polizia locale hanno perquisito la macchina del sospettato e aumentato la sicurezza. Il conducente sarebbe stato colpito dai proiettili esplosi dagli agenti in risposta al suo gesto.

Tensione alle stelle a Washington, dove la sede del Congresso americano è isolata dopo un grave episodio successo poco prima delle 19, ora italiana, nei pressi di Capitol Hill.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE