Protesta ristoratori oggi a Roma, scontri a Montecitorio

Modesto Morganelli
Aprile 6, 2021

Il lancio di oggetti è stato piuttosto prolungato: addirittura è arrivato un megafono dalle parti delle forze dell'ordine e degli operatori televisivi impegnati nelle riprese: a Tagadà Tiziana Panella ha trasmesso tutto in diretta, compreso il poliziotto insanguinato ma per fortuna non in condizioni gravi.

Tafferugli a Montecitorio, proprio sotto al Parlamento, durante la manifestazione organizzata dai ristoratori di IoApro e da altre associazioni rappresentative dei settori più colpiti da crisi economica. Alcuni manifestanti sono stati identificati e fermati.

"Buffoni" e "Libertà" sono state le grida più diffuse che si sono levate dal gruppo di manifestanti, che sono stati respinti dalle forze dell'ordine.

Al sit-in partecipano diverse categorie di esercenti, dai ristoratori ai proprietari di palestre, che chiedono la riapertura delle attività. I manifestanti continuano ad affollare lo slargo davanti alla Camera e pressano le transenne che circondano Montecitorio.

Tra loro bandiere blu di Italexit, il movimento del senatore ex Movimento 5 Stelle Gianluigi Paragone, e un uomo vestito come l'appartenente al movimento Q-Anon che fece irruzione al Congresso Usa a Washington.

Tra i manifestanti uno indossa un copricapo con le corna simile a quello visto durante l'assalto a Capitol Hill.

Inoltre in piazza aveva preso la parola anche Vittorio Sgarbi, da sempre contrario alle chiusure e anche all'utilizzo della mascherina all'aperto. "Siamo qui - spiega Luca Marsella, consigliere municipale di Cpi intervenuto dal palco - per dare sostegno a italiani che non si arrendono e che hanno il coraggio di opporsi ad una gestione criminale dell'emergenza sanitaria del governo, anche rischiando in prima persona".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE