Vaccino Covid, in Campania arrivano anche i drive-in: iniezioni direttamente in auto

Paola Ditto
Aprile 6, 2021

Un quadro epidemiologico che rende un'impellente necessità accelerare la campagna vaccinale per raggiungere l'obiettivo delle 500 mila immunizzazioni al giorno fissato dal governo guidato dal Premier Mario Draghi e dal Commissario per l'Emergenza Covid, il Generale Francesco Paolo Figliuolo. Il dato si baserà sul numero di dosi inoculate comunicato dal ministero della Salute: attraverso un calcolo matematico, fondato sulla serie temporale dei dati, l'algoritmo del contatore sarà in grado di scontare la quota destinata ai richiami, arrivando così a conteggiare le persone vaccinate con almeno una dose. Sarà ad Avellino, nella Caserma Berardi. Vi scrivo nella speranza che possiate portare all'attenzione di chi di competenza questa situazione molto grave che potrebbe mettere a rischio la vita delle persone più fragili con patologie correlate, lasciate indietro nella campagna vaccinale per avere la "colpa" di non essere più nelle forze di alzarsi dal letto e recarsi nelle strutture dedicate.

Tutto dipenderà dalla settimana che va dal 12 al 18 aprile: se i dati lo permetteranno, allora sì che potrebbero esserci le prime riaperture, ma per un motivo di tempistiche è ovvio che queste non ci saranno prima del 26 aprile, quindi con appena una settimana di anticipo rispetto alla scadenza naturale dell'ultimo Decreto. Per questo Sky TG24 ha deciso di misurare costantemente questa cifra e darle evidenza continua attraverso un contatore, che da oggi, 6 aprile 2021, è visibile in onda tra gli elementi grafici del canale, ventiquattr'ore su ventiquattro. Complessivamente sono stati vaccinati con la prima dose 684.352 cittadini. Le somministrazioni effettuate sono state, in totale, 925.346. In merito alle fasce d'età, invece, la maggior parte delle somministrazioni ha riguardato quella tra 70 e 79 anni con 300.736, seguita da 80-89 anni con 205.150, 50-59 anni con 117.687 e 60-69 anni con 112.266. Inoltre, nelle ultime settimane sono scoppiati focolai di Covid in strutture sanitarie, innescati da operatori sanitari che avevano rifiutato di vaccinarsi.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE