Turchia, Erdogan lascia senza sedia von der Leyen (e non Michel)

Modesto Morganelli
Aprile 7, 2021

Lo hanno annunciato da Ankara i presidenti del Consiglio e della Commissione, Charles Michel e Ursula von der Leyen, dopo un incontro con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. "Un momento imbarazzante", l'ha definito il 'Washington Post'.

Un'altra eurodeputata, l'olandese Sophie in 't Veld, ha osservato che durante un incontro avvenuto in passato tra Erdogan e gli allora leader Ue (Jean-Claude Junker e Donald Tusk), entrambi uomini, i tre erano seduti uno accanto all'altro su sedie uguali.

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen "chiaramente è rimasta sorpresa, lo si vede nel video, ma ha preferito dare priorità alle questioni di sostanza rispetto al protocollo". Alla fine la leader europea ha fatto un cenno con la mano destra come a dire "non vi preoccupate" e si è andata a sedere su un divano beige a circa tre metri di distanza, di fronte al ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, che però è ben al di sotto di lei nel protocollo diplomatico. Gli uomini si sono seduti mentre von der Leyen, in chiaro imbarazzo, li fissava incerta.

Questo "incidente" con Ursula von der Leyen non è una coincidenza o una "misura sanitaria". Perché non ha offerto il suo posto a von der Leyen? Un trattato internazionale che ha l'obiettivo di prevenire la violenza contro le donne.

L'Unione europea presenterà presto una nuova proposta per finanziare i rifugiati siriani che si trovano in Turchia. Secondo il portavoce, von der Leyen doveva sedersi "esattamente allo stesso modo" del presidente del Consiglio europeo e del presidente turco. "La visita" ad Ankara "è stata preparata usando i canali abituali per questo genere di visite e con l'implicazione della nostra delegazione ad Ankara, mentre il servizio del protocollo della Commissione non ha partecipato al viaggio per il Covid", ha precisato Mamer.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE