Vaccini: Lombardia, al via da oggi prenotazioni per over 70

Cornelia Mascio
Aprile 8, 2021

"Ieri abbiamo ricevuto altre 250mila dosi di Pfizer e finora abbiamo somministrato il 99% di questo tipo di vaccino che fino a ieri era l'unico indicato per gli over 80".

Negli auguri di buona Pasqua del Governatore lombardo Attilio Fontana, è arrivato un primo indizio riguardo il cambio di colore: "Vogliamo lasciare la zona rossa per sempre" ha detto il numero uno del Pirellone: venerdì l'esito del Monitoraggio, ma già da giovedì - probabilmente - più di qualche rumors sulla risposta definitiva. Questa è una delle testimonianze di persone che questa mattina si sono recate al centro vaccinale Besta Istituto Tumori con la speranza di avere, finalmente, la somministrazione anti Covid. Inoltre, ha ricordato che è stato raggiunto un accordo con Confindustria e Confcommercio e associazioni di rappresentanza per le vaccinazioni in azienda, che inizieranno "quando ci sarà il via libera del Governo" e saranno state vaccinate le fasce più a rischio. Verranno somministrate a questa categoria mediamente 23.000 dosi al giorno in tutta la Lombardia. I guariti/dimessi sono in tutto 644.850 (+2.705).

PAZIENTI DOMICILIARI - Entro il 20 di aprile riceveranno la prima dose anche i restanti over 80 che hanno manifestato l'esigenza di essere vaccinati a domicilio circa 50.000, di cui ad oggi 12.164 sono già stati vaccinati. Sul territorio di Milano si potrà contare anche sulla collaborazione dell'Esercito Italiano che affiancherà il personale di Areu e Ats con i propri team mobili composti da medici e infermieri. Per quanto riguarda il personale scolastico (immunizzato con AstraZeneca) si è arrivati a 183.860 dosi somministrate su una popolazione target di 223.277, pari all'82% della platea.

"Con l'avvio della campagna vaccinale #PrimaTu, riservata alle persone estremamente vulnerabili, Regione Lombardia - spiega - si impegna ad assicurare a questi cittadini la massima attenzione per tutelare la loro salute".

DAL 16 APRILE PRENOTAZIONE ANCHE PER CAREGIVER DI PAZIENTI GIA' VACCINATI - Dal 16 aprile sarà consentita la prenotazione del vaccino anche per i caregiver dei disabili e degli estremamente vulnerabili che hanno già ricevuto la somministrazione e per i genitori dei minori non vaccinabili.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE