Zona rossa e arancione, nuovi colori regioni: ecco quali potrebbero cambiare

Modesto Morganelli
Aprile 8, 2021

Mentre il presidente della Lombardia Attilio Fontana ha già annunciato "di aver chiesto alla cabina di regia di passare in arancione", il presidente dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini anticipa: "Non escludo che si possa essere arancioni dalla prossima settimana".

Con 1.153 nuovi contagi in un giorno (i dati sono quelli di oggi 8 marzo), la Toscana si sveglia con un piede in zona arancione. Tecnicismi che in Regione in queste ore stanno tentando di chiarire.

È atteso per domani, venerdì 9 aprile, il nuovo monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità sull'evoluzione della pandemia di Coronavirus che ridefinirà le fasce di rischio per le diverse Regioni italiane, e coi relativi colori delle aree. Insomma, se così fosse in molte regioni si potrebbero riaprire negozi, parrucchieri e centri estetici. Ma vuol dire soprattutto libertà di spostamento nel proprio Comune. Si tratta del Piemonte, della Lombardia, dell'Emilia-Romagna, della Toscana, del Friuli Venezia Giulia, della Puglia e della Calabria. Tutte le altre regioni, invece, sono in arancione.

Roberto Speranza le ordinanze per il cambio di fascia. Considerando, perciò, che l'incidenza viene calcolata ogni settimana, è sufficiente che i dati degli ultimi 7 giorni siano inferiori ai 250 casi ogni 100mila abitanti per riportare una Regione in zona arancione. Speriamo di vedere un'Italia in arancione, e non più in rosso.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE