"No al rosso a vita, almeno sei Regioni sono già fuori rischio": Salvini vede Draghi e torna in pressing per le riaperture

Modesto Morganelli
Aprile 9, 2021

"Il presidente Draghi condivide il percorso di riaperture, spero che tutti gli altri siano d'accordo". "È un dovere riaprire la seconda metà di aprile, se i dati lo permetteranno". Ma ripeto: in questo momento ci sono almeno 6 Regioni italiane in cui si potrebbe tornare a lavoro, a bere un caffé restituendo serenità ai baristi e cittadini. Abbiamo condiviso che la scelta deve essere scientifica e politica, non un rosso a vita.

Uscito da Palazzo Chigi, dopo l'incontro, Salvini ha toccato anche il tema del nuovo decreto Sostegni: "Va approvato entro aprile", ha annunciato il leader della Lega. In generale l'incontro con il presidente del Consiglio è stato "utile, positivo e costruttivo su salute e lavoro".

"Tenere chiusi gli italiani dopo Pasqua, anche se la scienza dice che si può riaprire in sicurezza, sarebbe un sequestro di persona".

Oggi il presidente del Consiglio Draghi non ha incontrato solo Salvini ma anche Pierluigi Bersani che si è schierato dalla parte di Speranza. Ovvero Salvini che "prima dice sì e poi fa opposizione da fuori".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE