Mobilità aerea urbana, Porsche lavora alla sua auto elettrica volante

Cornelia Mascio
Ottobre 13, 2019

Porsche e Boeing hanno firmato una partnership per la progettazione e costruzione del primo velivolo per la mobilità aerea in ambito cittadino. Un prototipo che sarà impiegato nei servizi di trasporto privato e taxi pubblici nel settore dei veicoli elettrici compatti a decollo verticale, i cosiddetti eVTOL.

"Porsche intende allargare i suoi orizzonti come costruttore di vetture sportive, diventando un brand leader nella mobilità premium". A lungo termine, questo potrebbe voler dire passare alla terza dimensione del viaggio - spiega Detlev von Platen, membro del consiglio amministrativo di Porsche per vendite e marketing -. "Stiamo unendo le forze di due aziende leader a livello mondiale per pensare ad un potenziale segmento chiave del futuro".

Al contempo Steve Nordlund, vicepresidente di Boeing NeXt, ha voluto precisare che:"questa collaborazione si basa sui nostri sforzi per sviluppare un nuovo ecosistema di mobilità sicuro ed efficiente e offre l'opportunità di studiare lo sviluppo di un veicolo di mobilità aerea urbano premium con un marchio automobilistico leader". Uno studio di Porsche Consulting condotto lo scorso anno pare predire che il mercato della mobilità aerea urbana decollerà a partire dal 2025.

Fino ad oggi sembra che sia in grande sviluppo l'elettrificazione delle auto grazie anche alla complicità di un passaggio intermedio di soluzioni ibride e piattaforme che offrono spazi adeguati ai componenti elettrici in sostituzione dei classici a combustione.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE