Emre Can racconta Cristiano Ronaldo: "Se perde una partitella è di cattivo umore"

Brunilde Fioravanti
Mag 23, 2020

L'insaziabile fame di Cristiano Ronaldo non è certo un mistero, un'ulteriore conferma arriva ora dalle dichiarazioni dell'ex compagno Emre Can che racconta un retroscena sui diciotto mesi trascorsi insieme al portoghese alla Juventus.

Emre Can, intervistato dalla 'Bild', infatti esalta le doti da trascinatore di CR7. Secondo me lui è uno dei migliori nella storia del calcio per le sue capacità, la sua ambizione: vuole vincere sempre anche in allenamento. "Se perde resta di cattivo umore se vince, invece, è felice e non perde occasione per prendere in giro i perdenti e far loro pesare la sconfitta". Eppure in cima alle preferenze del centrocampista è spuntato un nome decisamente poco gradito ai tifosi bianconeri: "Il più impressionante è stato Mourinho perché si fidava di me, mi ha dato molte conoscenze tecniche quando sono passato dallo Stoccarda al Real Madrid e mi ha migliorato come persona: ho un ottimo rapporto con lui e lo sento ancora oggi". L'ambiente e l'atmosfera è perfetta e ricorda molto quella di Liverpool. "E non a caso, entrambi i club amano Klopp".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE