Mascherine, Arcuri: alle scuole dal 17 giugno, da ieri in 20mila tabaccai

Modesto Morganelli
Mag 23, 2020

"Nell'ultima settimana abbiamo distribuito 43 milioni di mascherine", ha proseguito il Commissario, dicendo anche che le farmacie "dalla prossima settimana ci informano di essere in grado di reperire 20 milioni di mascherine a settimana, noi abbiamo una dotazione sufficiente per integrare queste scorte se servirà", ha aggiunto.

Le mascherine e la difficoltà di trovarle - soprattutto quelle al prezzo calmierato di 50 centesimi - sembrano un problema risolto, stando alle dichiarazioni di oggi del Commissario all'emergenza, Domenico Arcuri, nel punto stampa settimanale, raccolte per noi dall'agenzia Adnkronos.

Da ieri, ha peraltro annunciato il Commissario, è possibile acquistare i dispositivi di protezione anche dai tabaccai: "i primi 20 mila tabaccai sul territorio italiano distribuiscono le mascherine chirurgiche a 50 centesimi, così come ringrazio la Federazione di farmacisti e parafarmacie. Penso che la partita delle mascherine sia definitivamente risolta".

Le novità, però, non sono finite qui. "Gli esami di maturità", ha spiegato Arcuri, "devono essere fatti assolutamente in sicurezza".

"Con l'inizio delle scuole a settembre - ha fatto sapere il commissario - stiamo valutando una distribuzione di mascherine con il Miur, per il personale docente, non docente e studenti". "Con il ministro Azzolina stiamo predisponendo le dotazioni di sicurezza che devono essere disponibili in tutte le scuole il 17 giugno quando inizieranno gli esami di maturità. Le prime le daremo al personale medico e ai farmacisti", ha detto Arcuri. "Preciso che vanno difese fino alla morte le libertà del mercato, tranne la libertà di arricchirsi calpestando il diritto alla salute".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE