Datome firma tre anni con Milano

Paola Ditto
Luglio 1, 2020

Il comunicato del Fenerbahce e la lettera di Gigi Datome hanno lo stesso significato: il sardo lascia il club turco dopo cinque anni di permanenza, per quello che sembra un preludio all'ufficialità del passaggio all'Olimpia Milano, al termine di un lunghissimo corteggiamento. Semplici le sue prime parole "milanesi": "Sono felice di cominciare questo nuovo capitolo della mia carriera in una società storica e ambiziosa come l'Olimpia Milano".

Un colpo da 90, quello messo a segno dal general manager Christos Stavropoulos e da coach Ettore Messina che tanto ha spinto per portarlo all'ombra della Madonnina: carisma, esperienza e mentalità vincente, tutto quello che cercava Milano per mettere la ciliegina sulla torta di un mercato fino ad ora ai limiti della perfezione. Così, riportando in Italia il 32enne "Gigione" (ne compirà 33 a novembre), l'Ax Armani Exchange ha trovato il suo uomo immagine (non solo da un punto di vista cestistico, ma anche comunicativo) per la squadra che lancerà l'assalto al prossimo campionato e proverà in Eurolega a scavallare ai playoff, colonne d'Ercole europee della gestione Armani raggiunte (ma mai superate) solo nel 2014, e possibilmente approdare alle Final Four. Nella stagione 2012/13 ha segnato 16.9 punti di media con 5.8 rimbalzi ed è stato nominato Mvp del campionato.

A dare il la alla trattativa è stato in primis l'addio a sorpresa del leggendario coach serbo Zeljko Obradovic, il quale ha deciso di prendersi un anno sabbatico dopo sette anni sulla panchina del Fenerbahçe. L'avventura Oltreoceano, però, non è fortunata e si chiude dopo due anni e passaggi anche nell'allora D-League con i Grand Rapids Drive e ai Boston Celtics.

Il 14 luglio 2015 comincia la parentesi turca del capitano azzurro, condita dalla vittoria di tre campionati (2015/16, 2016/17 e 2017/18), tre Coppe di Turchia (2016, 2019 e 2020), due Coppe del Presidente (2016 e 2017) e soprattutto dell'EuroLeague 2016/17.

NOTE - Ha vinto la medaglia di bronzo agli Europei Under 18 del 2005 e a quelli Under 20 del 2007 con la Nazionale italiana.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE