Todt rivela: "Ho visto Schumacher, sta ancora combattendo"

Paola Ditto
Luglio 19, 2020

"Sta combattendo e spero che il mondo possa vederlo di nuovo, questo è ciò per cui lui e la sua famiglia stanno lavorando".

"Ho visto Michael la scorsa settimana".

Tra i pochi c'è proprio Jean Todt, ex direttore generale del team Ferrari ai tempi in cui Schumy vinveva un Mondiale dietro l'altro.

Schumacher, 51 anni, è stato tenuto lontano dall'opinione pubblica da quando ha subito gravi ferite alla testa nell'incidente del dicembre 2013. Solo la famiglia e una manciata di amici fidati sono ammessi alla casa di Schumacher sulle rive del Lago di Ginevra.

Todt ha detto che se Lewis Hamilton migliorasse i record di Formula Uno di Schumacher non gli importerebbe. Tutti gli ingredienti sono lì con la Mercedes per farlo. "So che può succedere che Lewis batta il record di Michael come il pilota più titolato della storia - dice Todt -". Onestamente non mi dispiace.

Sono passati sei anni e mezzo dal drammatico incidente avvenuto sulle Alpi francesi e questo di oggi riportato dal tabloid britannico (e poi rilanciato da tutto il web) è di fatto il messaggio che più riempie di speranza gli appassionati di Formula 1. Ricordo che nel 2000 ero sul podio a Suzuka con Michael dopo che aveva vinto il suo primo titolo con la Ferrari e gli ho detto che le nostre vite non sarebbero più state le stesse.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE