Zuckerberg annuncia: "Facebook è americana, valori diversi dalla Cina"

Cornelia Mascio
Agosto 1, 2020

Mark Zuckerberg si sta preparando a difendere la sua compagnia prima del Congresso durante l'udienza che si terrà oggi insieme ai leader di Apple, Amazon e Google.

Facebook è "un'azienda americana, orgogliosa" di esserlo. Le e-mail sono state acquisite dal comitato giudiziario della Camera nell'ambito dell'indagine antitrust. Il decennale americano vede rendimenti - che si muovono inversamente ai prezzi - in rialzo allo 0,584% dallo 0,581%; i rendimenti del titolo Usa a tre mesi sono in ribasso a 0,106%.

Mail discorso di Zuckerberg non sarà basato solamente sui valori del social. L'audizione, effettuata in videoconferenza a causa della pandemia di coronavirus, ha evidenziato la crescente frustrazione dei legislatori nei confronti dei colossi del web Usa, aziende che per decenni hanno goduto di un trattamento normativo preferenziale che ha consentito loro di affermarsi come soggetti semi-monopolistici in grado di raccogliere e gestire in maniera sempre più pervasiva e opaca le informazioni personali dei loro milioni di utenti, e di indirizzarne l'accesso all'informazione e gli orientamenti politici. Una mossa che ricorda quella di Twitter, che da oramai più di un anno lotta queste due piaghe sulla propria piattaforma, bloccando addirittura il presidente Trump.

Facebook ha ancora del lavoro da fare per combattere la disinformazione e le interferenze sul voto.

Nell'articolo della Wang, tante le questioni aperte, che sono a tema nell'audizione, che vedrà sfilare davanti ai rappresentanti del popolo americano alcuni dei più ricchi e potenti uomini del mondo, da Jeff Bezos (Amazon etc.) a Tim Cook (Google, Alphabet etc.) a Mark Elliot Zuckerberg (Facebook, Instagram etc.).

Il Congresso a stelle e strisce cercherà di mettere sottotorchio il padre di Facebook soprattutto per l'acquisto di Instagram (2012) e WhatsApp (2014). Nel suo discorso Zuck cercherà di argomentare la crescita dei due social sotto il segno di Facebook, con un duro lavoro che ha permesso la lotta contro spam e contenuti dannosi. Il fondatore del gigante dell'e-commerce ripercorrerà la sua storia e la storia di Amazon. Per quanto riportato da Il Punto e attribuito alla Società di monitoraggio americana Recorded Future che ne ha anticipato il contenuto al New York Times, un malware sarebbe stato introdotto da un gruppo cinese denominato RedDelta in una lettera di condoglianze per la morte di un vescovo inviata da Parolin alla Holy See Study Mission di Hong Kong, che agisce da agenzia di collegamento tra il Vaticano e le 33 province della Repubblica Popolare cinese, per tenere i contatti con le sedi apostoliche in quel paese. Politicamente, potrebbero rafforzare i sospetti che la crescita dei fornitori di tecnologia degli Stati Uniti sia stata scardinata.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE