Castellammare - Lite all'esterno di un locale, 18enne accoltellata finisce in ospedale

Paola Ditto
Agosto 2, 2020

Un carabiniere libero dal servizio, intervenuto per sedare una lite in strada a Castellammare di Stabia, è stato picchiato da alcune delle persone coinvolte nella stessa rissa. Dovrà restare in osservazione per le prossime 48 ore e ha ricevuto una prognosi di 25 giorni.

L'uomo si è avvicinato per fermare la rissa ma è stato aggredito dai partecipanti, che lo hanno circondato e picchiato selvaggiamente con caschi e sedie. Già stordito, si è accasciato al suolo quando gli hanno scagliato addosso un tavolino in alluminio di un bar vicino. Nella ressa è stato anche derubato del portafogli.

Grazie all'analisi dei sistemi di videosorveglianza e alle ricostruzioni testimoniali, è stata individuata una parte del gruppo di aggressori che, irritati dall'intervento del militare per sedare una rissa, nata a seguito di un incidente tra due scooter, lo hanno colpito fino a lasciarlo a terra privo di coscienza. Ai medici la situazione appariva subito grave tanto da stabilizzare la giovane e disporre il trasferimento presso l'Ospedale napoletano dove si trova tutt'ora ricoverata. Il militare è stato soccorso da alcuni testimoni, che hanno subito chiamato i soccorsi. Il traffico è rimasto paralizzato a causa della ressa di curiosi e ne sono conseguite difficoltà anche per far arrivare l'ambulanza sul luogo dei soccorsi. A ricostruire il drammatico episodio è il colonnello Francesco Novi, comandante del gruppo Torre Annunziata al Mattino. Ora stiamo risalendo ai responsabili dell'aggressione di ieri sera - ha aggiunto -. Al momento sono in corso le indagini e la rissa e l'aggressione potrebbero essere state riprese dalle telecamere. Si attendono sviluppi per risalire anche agli altri autori del pestaggio.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE