Leonardo: utile netto primo semestre giù a 60 milioni, -82,8%

Cornelia Mascio
Agosto 2, 2020

Per questo dai vertici sono pronti a far notare "la tenuta dei risultati del primo semestre di fronte ad una sfida senza precedenti".

Dalla compagnia hanno commentato i risultati parlando di "resilienza di fronte a condizioni di mercato estreme", di fronte alle quali la performance commerciale può leggersi "solida sui mercati domestici e militari-governativi".

Sulla base dell'andamento di giugno e "della revisione delle stime sui risultati della seconda metà dell'anno, in assenza di ulteriori ondate pandemiche e conseguenti misure restrittive (o lockdown), Leonardo prevede per il 2020 ricavi per 13,2-14 miliardi". Tengono dunque gli ordini, pari a 6.104 milioni di euro, in linea con il primo semestre del 2019. In particolare, il significativo incremento degli Elicotteri (48%) è stato compensato dalla flessione registrata nell'Elettronica per la Difesa e Sicurezza e nell'Aeronautica che avevano beneficiato, nel primo semestre del 2019, di importanti acquisizioni.

A fine settembre il portafoglio ordini era pari a 35,92 miliardi, un valore che assicura una copertura in termini di produzione equivalente pari a circa 2,5 anni. I ricavi ammontano a 5.878 milioni di euro, in linea con il primo semestre del 2019 ( 5.962 milioni di euro), con una flessione degli elicotteri principalmente riconducibile alle minori consegne attribuibili al Covid-19, flessione compensata dalla crescita dei volumi sul programma EFA Kuwait dei Velivoli e in Leonardo DRS.

Il risultato netto è in deciso calo a 60 milioni, - 82,8% rispetto allo stesso periodo di un anno prima, ma a fronte di "solidi ricavi pari a 5,9 miliardi", -1,4%.

Alessandro Profumo, ad di Leonardo, ha ringraziato tutti i lavoratori per gli sforzi fatti durante l'emergenza sanitaria.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE