Serena Enardu e la foto con svastica a compleanno, chiedo scusa

Brunilde Fioravanti
Agosto 16, 2020

Questo non è esattamente un buon periodo per Serena Enardu, ex fidanzata di Pago, che ieri è stata protagonista insieme la sorella gemella Elga di un episodio molto spiacevole finito sui social. A cena con degli amici, infatti, l'altra sera ha pubblicato la foto di una torta di compleanno con la bandierina di una svastica. Ma il gesto non è passato inosservato!

In generale però nella vita della Enardu non sembra essere esattamente un momento molto brillante, come lei stessa ha anche ammesso recentemente su Instagram raccontandosi e confessandosi con i suoi follower. Su Instagram invece, ilvideo del gruppo che commenta la scelta della svastica come decorazione sta raggiungendo milioni di visualizzazioni. Ma nessuno dei presenti si è scusato per la terribile gaffe. L'arrivo della torta è stato immortalato da foto e video (poi rimosse dalle protagoniste) in cui tutti i partecipanti alla festa di compleanno si mostravano sorridenti. La donna, però, non si è accorta (oppure non ha dato peso) di un dettaglio.

Sopra al dolce, a fianco delle candeline, troneggiava la bandiera di una svastica.

Il tutto è accaduto nelle ultime ore, ma è già diventata una vera e propria tempesta di tweet e retweet e insulti verso Serena Enardu, la sorella Elga, l'amica Viviana e gli invitati al compleanno galeotto.

Serena ha pubblicato una foto in cui si è visto perfettamente il simbolo che fa parte dell'ideologia nazista e che subito scatenato un putiferio mediatico nei suoi confronti. "Poi si è creato il caos, giustamente, sul simbolo della svastica che era sulla torta!" comincia a spiegare Serena che, con Elga vicino, vuole cercare di placare il polverone alzato dalla foto. "Ingenuamente la bandierina è stata fatta mettere dal marito, perché lei è un pò un tiranno, sia come personal trainer che come compagna e quindi è stata utilizzata, magari in maniera superficiale, quell'immagine." dicono le sorelle. E se in qualche modo abbiamo toccato la sensibilità di qualcuno chiediamo scusa. "Non ci siamo rese conto che era un contenuto che non andava postato." conclude Serena, visibilmente dispiaciuta.

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE