Gravina: "Play-off? Ci lavoro da tempo, spero nella condivisione"

Paola Ditto
Settembre 16, 2020

Noi abbiamo una priorità: un tampone ogni 4 giorni è insostenibile. Chiediamo oggi di ottenere nell'immediato un allenamento di queste misure. Non è più sostenibile e mi auguro che il CTS possa concederci questo. Se dalle scuole dovesse arrivare un risultato positivo e a questo aggiungiamo il senso di responsabilità che il calcio ha dimostrato allora la conseguenza naturale sarà l'apertura degli stadi.

La Figc ha reso noto il provvedimento tramite un comunicato riassuntivo della seduta del Consiglio Federale, dove si legge anche: "Come avvenuto già per la Lega di Serie A, il Consiglio ha votato all'unanimità di concedere ai club di Lega Pro le 5 sostituzioni a partita per il prossimo campionato".

"Non vogliamo insistere, abbiamo ripresentato la nostra stessa idea progettuale sperando che possa trovare condivisione da parte del Cts e che la parte politica possa poi autorizzarci ad aprire agli spettatori", ha aggiunto il numero uno del calcio italiano.

"Bisogna confrontarsi, capire gli aspetti positivi e negativi, creare un progetto che sia appetibile da parte di tutti, condividendo un elemento fondamentale, oggi ci sono troppi impegni e siamo coscienti ed entriamo in fibrillazione quando bisogna recuperare una gara rinviata per causa di forza maggiore". Lo dice Gravina parlando dell'ipotesi di istituire campionati più snelli e con play-off finali. Un'idea che anche la Fifa starebbe sollecitando alle federazioni nazionali, e che lo stesso Gravina ammette essere stata oggetto di discussione con il presidente della Fifa Gianni Infantino in occasione della sua ultima visita a Roma la scorsa settimana: "L'incontro con Infantino è stato molto utile - chiarisce Gravina - perché per la sua esperienza e il ruolo che ricopre è stato un momento di grande e approfondita riflessione". "I playoff? Ne ho parlato con Infantino, ci lavoro da tempo".

Altre relazioniGrafFiotech

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE