Covid e spostamenti: quali sono le Regioni che potrebbero cambiare colore

Modesto Morganelli
Апреля 22, 2021

Nuove regole per visite a parenti e amici in zona arancione e gialla a maggio.

Le misure, scaglionate a partire dal 26 aprile come anticipato la scorsa settimana dal governo, dovrebbero avere validità fino al 31 luglio. Con questo pass, infatti, gli italiani potranno muoversi anche nelle regioni arancioni e rosse.

"Dal 1 maggio al 15 giugno 2021, nella zona gialla e, in ambito comunale, nella zona arancione, è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti, e nel limite di quattro persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minorenni sui quali tali persone esercitino la responsabilità genitoriale e alle persone con disabilità o non autosufficienti conviventi". Per coloro che effettueranno un tampone, sarà la struttura in cui è avvenuto il test a rilasciarlo, o comunque sarebbe sempre valida l'alternativa dei medici di base/pediatri.

In base allo schema di decreto, si definiscono certificazioni verdi COVID-19 quelle comprovanti lo stato di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2 (ciclo completo con doppia dose) o guarigione dall'infezione (con contestuale cessazione dell'isolamento prescritto), oppure l'effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido ( riconosciuto dall'autorità sanitaria ed effettuato da operatori sanitari) con risultato negativo.

Via libera per il pass verde, il certificato servirà per spostarsi dalle regioni che sono arancioni o rosse. Durissime le sanzioni per chi falsifica il certificato verde, con un articolo ad hoc inserito nel decreto Covid: si rischia il carcere con pene che possono arrivare fino ai sei anni. Dal 26 aprile torneranno le zone gialle, in molti torneranno a scuola e potranno riprendere molte attività all'aperto, ma non sarà un 'liberi tutti' e il governo tende a mantenere il coprifuoco alle 22, anche se il presidente del FVG e della Conferenza delle Regioni conferma la proposta di spostarlo alle 23.

"Dal 26 aprile 2021 sono consentiti gli spostamenti in entrata e in uscita dai territori delle Regioni e delle Province autonome che si collocano nelle zone bianca e gialla", fanno sapere da Palazzo Chigi.

Per le persone vaccinate avrà una validità di 6 mesi e sarà rilasciato dalla struttura sanitaria che effettua la vaccinazione, in formato cartaceo o digitale e sarà disponibile anche nel fascicolo sanitario elettronico.

Per i macro-spostamenti nelle zone ad alto rischio l'autocertificazione non vale più.

Altre relazioni

Discuti questo articolo

Segui i nostri GIORNALE

ULTIME NOTIZIE

ALTRE NOTIZIE